• BANNER ok 1
  • BANNER ok 2
  • BANNER ok 3
BANNER ok 11 BANNER ok 22 BANNER ok 33
Wordpress Carousel by WOWSlider.com v4.8m
 
 
 
MORBO DI SCHEUERMANN 
 
Che cosa è
 
Il Morbo di Scheuermann è la più frequente causa di cifosi dorsale non posturale (dorso curvo) e tra le più frequenti cause di dorsalgia nell'adolescente (TG Lowe, BG Line, 2007). Viene classificato tra le osteocondrosi, patologie caratterizzate da un'alterazione degenerativo-necrotica dei nuclei di ossificazione epifisari e apofisari in accrescimento (M. Aufdermaur, 1981).  
Tutti i nuclei di ossificazione dei vari distretti corporei possono essere sede di osteocondrosi, spesso con decorso clinico completamente asintomatico. Vi sono sedi invece dove tale processo può assumere notevole importanza clinica: è questo il caso del Morbo di Scheuermann (osteocondrosi vertebrale) (RW Butler, 1960). 
Nella forma classica, tre o più corpi vertebrali adiacenti presentano radiologicamente, di solito nel tratto toracico medio, una deformità a cuneo anteriore di 5 o più gradi. Spesso alla deformità si associa una rachialgia dorsale legata al movimento e alla postura (dorsalgia meccanica), che a volte è il sintomo che per primo porta il paziente dal medico. 
 
Epidemiologia 
 
Il Morbo di Scheuermann insorge maggiormente in soggetti di sesso maschile tra i 9 ed i 15 anni. La prevalenza della malattia nella popolazione generale varia da 0,4% a 8,3% (HS An et al. 1999).  
 
Eziopatogenesi 
 
L'eziologia è sconosciuta e probabilmente multi-fattoriale, tanto che dal 1921 (anno in cui Scheuermann per primo descrisse tale entità nosologica) si sono succedute varie ipotesi quali: una turba della nutrizione a livello dei nuclei di ossificazione vertebrali con necrosi cellulare; fattori meccanici e microtraumi ripetuti; il Morbo di Scheuermann inteso come una particolare forma di osteoporosi giovanile, ipotesi attualmente abbandonata; la alterata biochimica del collagene cartilagineo (A. Trotta et al. 2008). L'assetto genetico ha sicuramente un ruolo importante, essendo stata dimostrata l'aumentata prevalenza del Morbo di Scheuermann in gemelli monozigoti (Frank Damborg et al. 2011). 
 
La patogenesi è altrettanto dibattuta anche se le alterazioni radiologiche fanno pensare ad un'anomala o interrotta crescita vertebrale con irregolarità del profilo osseo, dislocazioni intra-ossee del nucleo polposo attraverso le superfici cartilaginee a loro volta indebolite da inadeguata nutrizione, microtraumi ripetuti, fattori congeniti (T. Hansson et al. 1983). La microscopia elettronica ha confermato ciò mostrando, nelle zone di alterata ossificazione, un collagene rarefatto, disposto in maniera disordinata con un anormale rapporto collagene/proteoglicani (M. Aufdermaur, M.Spycher, 1896). 
 
Trattamento 
 
Il trattamento mira al supporto del rachide fino alla risoluzione del processo osteocondrosico, evitando l’aggravamento delle lesioni già instaurate.  
La prima fase di cura, specie se la cifosi è rigida, si basa sull'applicazione temporanea di un busto gessato seguito poi da corsetti ortopedici (Corsetto di Milwakee, etc ). 
La riabilitazione fisioterapica ha come finalità il mantenimento di una adeguata flessibilità della colonna e rinforzare la muscolatura estensoria. 
Il trattamento chirurgico è indicato in caso di cifosi rigida superiore a 75°-80° associata a dolore invalidante che non risponde al trattamento conservativo (T. de Jonge et al. 2001). 
 
 
BIBLIOGRAFIA 
A. Trotta, A. Corrado, M.F. Soragnese, N. Santoro, F.P. Cantatore. "La malattia di Scheuermann dell'adulto come causa di dorsalgia meccanica". Reumatismo 2008; 60(1):14-21. 
Frank Damborg,  Vilhelm Engell,  Jan Nielsen,  Kirsten O Kyvik,  Mikkel Ø Andersen, Karsten Thomsen."Genetic epidemiology of Scheuermann's disease". Acta Orthop. 2011; 82(5): 602—605. 
HS An, SC Humphreys, R. Balderston  (1999) Juvenile kyphosis. In: Herkowitz HN et al. (eds) Rothman-Simeone: the spine, 4th edn. Saunders, Philadelphia 
 
M. Aufdermaur, M.Spycher. "Pathogenesis of ostechondrosis juvenilis Scheuermann". J Orthop Res 1986; 4:452-7. 
 
M. Aufdermaur. "Juvenile kyphosis (Scheuermann's disease): radiography, histology and pathogenesis".  Clin Orthop Relat Res 1981; (154):166-74. 
 
RW Butler. "The significance of Ostheocondrosis vertebralis juvenilis in spinal pathology". Huitième Congrès International de Chirurgie Orthopèdique. Societe Internationale de Chirurgie Orthopèdique et de Traumatologie. 1960; 763-9. 
 
T. de Jonge, T. Illés,  Á. Bellyei.  "Surgical correction of Scheuermann’s kyphosis". International Orthopaedics (SICOT) 2001;  25:70—73. 
 
T. Hansson, R. Roos. "The amount of bone mineral and Schmorl's nodes in lumbar vertebrae". Spine 1983; 8:266-71. 
 
TG Lowe, BG Line. "Evidence based medicine: analysis of Scheuermann kyphosis". Spine (Phila Pa 1976) 2007; 32(19 Suppl):S115—9. 
 
 
 
 
Dott.ssa Viola Testi 
Fisioterapista 
 
 
 
 
             
 
 
 
 
LIBRI DI GIACOMO MARGIACCHI 
 
L'autore, esperto di posturologia nei suoi libri affronta temi innovativi nell'ambito della posturologia e della terapia manuale. La sua preparazione trasversale fornisce una visione veramente globale dell'essere umano. L'osteopatia, punto di partenza dell'autore, è solo la pedina di inizio per affrontare conoscenze del tutto rivoluzionarie.
     
Copyright 2012 Dr. Giacomo Margiacchi | Via Roma 7 - 52100 AREZZO | p.iva 01975610518